Mercoledì 13 dicembre

Inaugurazione
nuovo reparto
Nefrologia e Dialisi

Più grandi per i più piccoli

Come accade per i bambini anche il Meyer cresce
e diventa più grande. Crescere per offrire cure ancora più efficaci,
creare innovazione per la ricerca, ampliare spazi e strutture
per un’accoglienza a 360 gradi.

Il Meyer vuole diventare più grande a partire dalla sua comunità, famiglie, professionisti, operatori, Associazioni e Fondazione dell’ospedale. È un viaggio impegnativo che durerà alcuni anni e che vi invitiamo a fare con noi per conoscere e sostenere un bene comune e prezioso per la cura e la salute dei bambini e dei ragazzi.

I progetti dal 2017 al 2020

Lo sviluppo del Meyer dei prossimi anni riguarderà tre aree distinte ma interdipendenti: l’Ospedale, il Meyer Health Campus e il Parco della Salute. Meyer+ è l’insieme di queste tre aree a cui si legano le funzioni di cura e accoglienza, della formazione e ricerca e delle attività specialistiche ambulatoriali.

L'Ospedale

Meyer Health Campus

Il Parco della Salute

Storie di pazienti e persone del Meyer

Carlotta e quel medico che l’ha “riaggiustata”

Non ha dubbi Carlotta: il medico che la ha curata “È un mago”. È questa la storia di una bambina di sei anni, decisamente tenace, e di un sospiro di sollievo lungo una vita.

leggi tutto

Beatrice e il suo Meyer disegnato

Della paziente che fu, in Beatrice, resta poca traccia: oggi è una giovane adulta dal grande sorriso.

leggi tutto

Domitilla, da paziente a infermiera del Meyer

Domitilla ha ventiquattro anni, un sorriso fresco e intelligente e indossa la sua divisa blu con visibile orgoglio. Da pochissimi mesi è un’infermiera del Meyer.

leggi tutto

Facciamo il Meyer più grande insieme

Tutti possono contribuire al progetto e aiutare il Meyer a diventare più grande. Come? Sostenendo con una donazione la Fondazione Meyer, da sempre a fianco dell’ospedale, nella sua azione quotidiana e nelle sfide più grandi a favore dei bambini. Ogni donazione diventerà simbolicamente un mattoncino che andrà a costruire il futuro del Meyer e quello dei suoi piccoli pazienti, permettendo di intervenire su tutti quegli aspetti che da sempre caratterizzano il Meyer come un ospedale a misura di bambino.

Dona